Ciaspole

 

Camminate sulla neve fresca alla scoperta della montagna e provate l’emozione di un’escursione con le racchette da neve. La Valtellina offre mille possibilità: sentite scricchiolare la neve sotto le ciaspole sulla salita da Campo Moro all’Alpe Campagneda, in Valmalenco, dove potete ammirare la cima del Pizzo Scalino; oppure nei boschi di Livigno dove potete incontrare anche uno stambecco o nel silenzio invernale del Parco Nazionale dello Stelvio. Raggiungete l’Alpe Andossi dal centro di Madesimo, infine esplorate il percorso di Pian Gembro a ridosso di Aprica e i percorsi segnalati dell'Alpe Trivigno. Se preferite i percorsi più pianeggianti, scegliete quello dei “Fiocchi” a Santa Caterina Valfurva. Chiedete alle guide alpine della Valtellina di provare con voi le escursioni notturne.



Sentiero dell'Ables

Lungo circa 6 km, il Sentiero dell'Ables è uno dei principali itinerari con le ciaspole in Valtellina, in Valfurva
 

LUNGHEZZA PERCORSO: 6 km

TEMPO DI PERCORRENZA: 3 h 30

TARGET: escursionisti preparati

Descrizione

Il sentiero sale subito appena lasciata la piazzetta del paese sul lato destro dell’ufficio informazioni. Il tracciato ripercorre una vecchia mulattiera usata dagli alpini durante la prima guerra mondiale ’15-’18. In poco tempo ci si trova ad osservare dall’alto il centro di Santa Caterina. Dopo aver superato loc. Speluga, all’incrocio, si prosegue verso destra raggiungendo loc. Linanza e loc. Ceisa. Superare l’incrocio e continuare verso sinistra. In progressiva salita, si raggiungono loc. Bacero, Monich ed Ables basso. Con un ultimo strappo in salita, si giunge in loc. Ables. Bellissimo colpo d’occhio sulla ski area di Santa Caterina e sul gruppo montuoso del Sobretta e Cevedale.
Percorso esposto a sud, particolarmente indicato in giornate fredde ma ben soleggiate. Attenzione ai pezzi ghiacciati soprattutto tra fine Febbraio-Marzo.

Scopri il percorso interattivo

Scarica il PDF del percorso

Per maggiori informazioni: Ufficio Turistico di Valfurva (tel. 0342 935544 - info.valfurva@bormio.eu)