Chiese

 

Scoprite le oltre 500 chiese della Valtellina: fanno parte del paesaggio come i vigneti, i torrenti e le montagne. Perché non immaginate un itinerario alla scoperta di questi gioielli d’arte della Valtellina? Cominciate dalla rinascimentale Basilica della Madonna di Tirano edificata sul luogo dell'apparizione della Beata Vergine al tiranese Mario Omodei (anno 1504).  Dopo fate un salto a Chiavenna dove sorge la collegiata di San Lorenzo con una fonte battesimale in pietra ollare con figure  a mezzo rilievo che reca la data 1156; a Morbegno c'è il Santuario rinascimentale della Beata Vergine Assunta. Non dimenticate il tempietto di San Fedelino sul lago di Mezzola costruito attorno al decimo secolo, il Santuario della Santa Casa di Loreto a Tresivio  e i resti dell’Abbazia di S. Pietro in Vallate a Cosio Valtellino , mentre nei pressi di Sondrio c'è il Santuario della Madonna della Sassella: domina su uno sperone roccioso tra i vigneti terrazzati da cui nasce l'omonimo vino Valtellina Superiore DOCG.

Vai a Cultura

Livigno

Livigno
 

Livigno (1816 m s.l.m.)- al centro delle Alpi Retiche, fra lo Stelvio e il Bernina. Di proprietà della Contea di Bormio, Livigno ottenne l'autonomia amministrativa nel 1816. I benefici doganali, già sanciti da Napoleone e dell'Austria, furono confermati nel 1948 quando fu istituita la zona extra doganale. E' il secondo comune più elevato d'Italia, da qui Piccolo Tibet, e oggi è un punto di riferimento per lo shopping legato alle grandi marche: dall'abbigliamento all'elettronica e non solo. La vallata  (15 km) lungo la quale si snoda Livigno è
attraversata dallo Spöl (Aqua Granda), affluente dell'Inn, a sua volta del Danubio. La stagione invernale va da novembre a maggio. Grazie anche a impianti di risalita e piste moderne e all’avanguardia, Livigno è considerata una delle eccellenze a livello Europeo. Ricca di opportunità anche la stagione estiva: paradiso per gli appassionati di montagna e di mountain bike alla ricerca di paesaggi mozzafiato. Fitness e sport anche indoor all'Aquagranda, impianto all'avanguardia dotato di palestre attrezzatissime e un'ampia piscina. Arte e cultura trovano piena espressione nella parrocchiale della Natività di Maria Vergine (1477), nella chiesa di S. Antonio (1589) e nella chiesa di San Rocco (1591) nonché nelle "tee", caratteristiche dimore dal valore inestimabile.

Info: www.livigno.eu

Dove mangiare

Gustare la bresaola della Valtellina. Un salume delizioso e salutare, garantito dal marchio IGP, prodotto secondo le severe regole del disciplinare di produzione e nel rispetto della tradizione. Assaggiare le mele IGP di Valtellina, nelle varietà Golden Delicious, Red Delicious e Gala, un prodotto eccellente che presenta tutte le caratteristiche della mela di montagna: croccante, profumata, aromatica e succosa. Scoprire nel sapore del formaggio Bitto l'aroma delle erbe di montagna o degustare il formaggio Valtellina Casera, semigrasso di latteria di antica tradizione.

Altre attività Livigno