Freeride

 

Surfare sulla neve fresca in Valtellina: un’emozione fantastica! Scoprite il freeride con le guide alpine o i maestri di sci per una discesa in perfetta sicurezza. Da non perdere, a Bormio, il Vallone e il Posto degli Sciatori, una discesa divertente e affascinante in un ambiente magico. I più esperti andranno alle Antenne: l'ingresso è consentito solo se accompagnati dalle guide. A Livigno potete sciare fuori pista raggiungendo i versanti con l’elicottero. A Madesimo il percorso più noto è il Canalone, un itinerario che si snoda dalla stazione di arrivo della funivia della Val di Lei e termina all’imbocco dell’Alpe Groppera, congiungendosi alle altre piste. La possibilità di fare freeride è segnalata di giorno in giorno dal personale della skiarea. La Valmalenco è una delle mete preferite dai rider, complice la cornice dei gruppi montuosi Disgrazia, Bernina e Scalino: in poco spazio troverete una grande varietà di ambienti e nevi diverse. I più appassionati ed esperti combineranno l'utilizzo degli impianti con quello delle pelli di foca.

Info: www.guidealpine.lombardia.it 

Vai a Neve tutto l'anno

Valfurva

Valfurva
 

Valfurva (1339 m s.l.m.) - attraversata dal torrente Frodolfo, qui la natura è ricca e incontaminata. Il versante destro ricade interamente nel Parco Nazionale dello Stelvio. Regina dall'imponente corona dei gruppi dell'Ortles-Cevedale, con il ghiacciaio dei Forni (il più esteso d'Italia), e del Gavia-Sobretta, Valfurva promette emozioni irripetibili per gli appassionati di sci alpino, sci alpinismo, sci nordico e alpinismo. Da provare una discesa da brivido lungo la pista intitolata a Deborah Compagnoni, la campionessa olimpica di casa, così come il suggestivo tracciato immerso nel bosco per lo sci nordico. D'estate sono innumerevoli le mete, che siano alpeggi o rifugi, per passeggiate o trekking più impegnativi. Se siete appassionati di mountain bike potete scegliere dagli itinerari più semplici alle grandi salite che hanno fatto la storia del ciclismo: il Gavia, il Mortirolo e lo Stelvio. Oltre all'aria buona qui respirate anche arte e cultura. Da vedere a Uzza le chiese della Beata Vergine della Misericordia a pianta ottagonale (inizio XVIII sec.) e di S. Rocco, probabilmente eretta nel 777 e ricostruita nel 1491, a S. Nicolò la parrocchiale dei SS. Nicolò e Giorgio, esistente già prima del 1228, a S. Antonio la chiesa di S. Antonio Abate, citata in un documento del 1421 e il Museo Vallivo della Valfurva.   

Info: www.bormio.eu /  www.santacaterina.it      

Societa Impianti

  1. Impianti Santa Caterina

    Via Forni 8/A
    Valfurva
    Tel: +39 0342 925116 
    scispa.commerciale@gmail.com
    http://www.sci-santacaterina.it 

Scuole

  1. Scuola italiana sci & snowboard Santa Caterina Valfurva

    Via Magliaga 24
    Valfurva
    Tel: +39 0342 935550 / +39 0342 935575
    info@scuolascisantacaterina.it
    http://www.scuolascisantacaterina.it

Dove soggiornare

Alberghi

  1. 5
  2. 4
  3. 3
  4. 2
  5. 1

Dove mangiare

Gustare la bresaola della Valtellina. Un salume delizioso e salutare, garantito dal marchio IGP, prodotto secondo le severe regole del disciplinare di produzione e nel rispetto della tradizione. Assaggiare le mele IGP di Valtellina, nelle varietà Golden Delicious, Red Delicious e Gala, un prodotto eccellente che presenta tutte le caratteristiche della mela di montagna: croccante, profumata, aromatica e succosa. Scoprire nel sapore del formaggio Bitto l'aroma delle erbe di montagna o degustare il formaggio Valtellina Casera, semigrasso di latteria di antica tradizione.

Altre attività Valfurva