Trekking e passeggiate a Chiavenna e dintorni

Chiavenna di probabile origine etrusca, fu stazione romana. Era la via più breve di collegamento tra la pianura padana e il centro Europa. Posta fra la valle di San Giacomo, verso il Passo dello Spluga e la val Bregaglia, verso il Passo del Maloja, Chiavenna è un importante punto di scambio fra l'Italia e l'Europa. Lasciatevi stupire dalle spettacolari Cascate dell’Acquafraggia a Borgonuovo di Piuro. Caratteristici sono i crotti, cavità naturali, tra gli spiragli dei quali soffia il “sorèl”, corrente d’aria a temperatura costante, ottima per la stagionatura della brisaola e degli insaccati e per l’invecchiamento del vino. Chiavenna permette un'ampia scelta di itinerari. Il Monumento Naturale delle Cascate dell'Acquafraggia, offre la possibilità di godere le cascate con tutto il loro maestoso spettacolo, che colpirono anche Leonardo Da Vinci che passando per la Valle di Chiavenna ne ammirò la bellezza selvaggia, oltre ciò il paesaggio offre un itinerario in Val Bodengo. La Val Bodengo è tra le vallate più occidentali della provincia di Sondrio ed è percorsa dal torrente Boggia, dove si può praticare il canyoning, da qui è possibile raggiungere l'Alpe Cima come anche molte altre località. Mentre un percorso per camminatori più esperti potrebbe essere la Val Aurosina, una delle valli più belle e intatte della zona, la valle presenta una natura particolarmente ricca, rimasta incontaminata. Infine abbiamo la Via Spluga, si tratta di un sentiero escursionistico-culturale nelle Alpi centrali che da secoli unisce le due località di Thusis e Chiavenna. La maggior parte della via si snoda lungo mulattiere ed ha una lunghezza totale di 65 km.

Ufficio turistico


IAT Chiavenna
Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna
Piazza Caduti per la Libertà
Tel. +39 0343 37485 / Fax +39 0343 37361
E-mail: chiavenna@valtellina.it
Sito: www.valchiavenna.com