Trekking

 

Fare trekking in Valtellina significa scoprire ritmi nuovi immersi in panorami ogni volta diversi. Dai borghi ai Parchi e Riserve Naturali, dai sentieri che salgono piano costeggiando i torrenti a quelli che portano veloce verso le cime. Se siete esperti, vi aspetta l'Alta Via della Valmalenco (da fare in otto tappe): un viaggio, lungo 130 km, dominato dalle cime del Pizzo Scalino e del Bernina. Il Sentiero Roma vi porterà sulle montagne della Val Masino. Bellissimi i trekking storici della "Via Spluga” e della "Via Bregaglia" in Valchiavenna, il "Sentiero Rusca" che parte da Sondrio e arriva a Thusis, la "Gran Via delle Orobie", il "Sentiero della Pace" in Alta Valtellina sui luoghi della Prima Guerra Mondiale e la "Via Alpina”, un lungo itinerario escursionistico (in 342 tappe) che attraversa otto paesi dell'arco alpino. La Valtellina è protagonista di questo affascinante viaggio con ben 14 tappe che si snodano dal Passo dello Stelvio alla Valchiavenna. Mete imperdibili sono anche la “Via del Vino e del Sale” tra Bormio e la Svizzera, e la “Via dei Terrazzamenti” che va da Tirano a Morbegno ricamando un percorso tra i vigneti terrazzati e i borghi del versante retico.

Vai a Natura e paesaggi

Madesimo/Campodolcino

 

Madesimo (1550 m s.l.m.) - si trova in Alta Valle Spluga, sotto l'omonimo passo che conduce in Svizzera. Fin dai primi del novecento rinomato centro di villeggiatura estivo e invernale  - Giosuè Carducci vi si recò in vacanza per quindici estati dal 1888 al 1905 - oggi vanta una moderna skiarea che va dai 1150 ai 2880 metri di quota. 60 km di piste per lo sci alpino, tra queste quelle che scendono dalla bellissima Val di Lei e la spettacolare pista Canalone, oltre a numerosi circuiti per lo sci nordico e itinerari per escursioni in motoslitta e in snow kite. Visitate Madesimo anche d'estate: percorrete a piedi o in mountain bike la Via dello Spluga o scegliete fra  i numerosi sentieri che conducono a rifugi e laghi alpini. Da vedere la chiesa dei SS. Pietro e Paolo, edificata nel 1946 in sostituzione di una più antica risalente al Cinquecento e, a Pianazzo, la chiesetta di S. Maria Maddalena. Abbassandovi di quota non mancate di sostare a Campodolcino (1070 m slm), delizioso luogo di soggiorno. Punto di partenza di numerose escursioni e ascensioni: la strada del Cardinello per il passo Spluga con le sue  Gole, le cime dall’alta Valle Spluga. In inverno, in pochi minuti, raggiungete gli impianti di Motta grazie alla funicolare sotterranea Sky Express. Da visitare: l’Ecomuseo della Valle Spluga e la Cà Bardassa nella frazione di Fraciscio,  oggi sede del Museo Etnografico della Comunità Montana locale.

Info: www.campodolcino.eu / madesimo.eu

 

Dove mangiare

Gustare la bresaola della Valtellina. Un salume delizioso e salutare, garantito dal marchio IGP, prodotto secondo le severe regole del disciplinare di produzione e nel rispetto della tradizione. Assaggiare le mele IGP di Valtellina, nelle varietà Golden Delicious, Red Delicious e Gala, un prodotto eccellente che presenta tutte le caratteristiche della mela di montagna: croccante, profumata, aromatica e succosa. Scoprire nel sapore del formaggio Bitto l'aroma delle erbe di montagna o degustare il formaggio Valtellina Casera, semigrasso di latteria di antica tradizione.

Altre attività Madesimo/Campodolcino