Il Carnevale in Valtellina: allegorie e maschere alpine

Scopri i principali appuntamenti del febbraio 2018 per celebrare il Carnevale in Valtellina. Da non perdere il Carnevàl di Mat a Bormio e il Carneval Vecc di Grosio

Il Carnevàl di Mat e il Carneval Vecc: da non perdere!

Due dei carnevali più caratteristici e tradizionali della Valtellina sono il Carnevàl di Mat (Carnevale dei Matti), a Bormio l'11 febbraio e il Carneval Vecc (Carnevale Vecchio) di Grosio, in programma il 18 febbraio. 

Bormio, durante il giorno di Carnevale, il Sindaco cede il posto al Podestà di Mat. Il tutto avviene con tanto di incoronazione ufficiale. A questo punto vige l’anarchia, o meglio il potere passa nelle mani di Arlecchino e della Compagnia di Mat che danno pubblica lettura di tutti i pettegolezzi e le lamentele dei cittadini. Nella bellissima piazza del Kuerc, infatti, vi è una cassetta nella quale i cittadini depositano tutti i loro messaggi. La giornata prevede inoltre una sfilata per le vie del centro storico guidata dagli Arlecchini, con i bambini che scortano il Podestà. Clicca qui per maggiori dettagli

Grosio, invece, il Carnevale si celebra la prima domenica di Quaresima, una data molto simbolica perché, mentre per tutti sono già iniziati i sacrifici quaresimali, le maschere grosine si concedono un ultimo momento di irriverente euforia. Sono proprio le maschere vecchie le vere protagoniste di un carnevale che merita di essere visitato e vissuto appieno. I volti dei personaggi della tradizione carnevalesca grosina vengono indossate ogni anno dalle stesse persone. Una tradizione che si tramanda. Un privilegio non da tutti. In prima fila la coppia composta dalle Magra Quaresima e dal Carneval Vecc – una vecchietta magra, vestita di stracci e un signore rubicondo e ben pasciuto – allegoria del passaggio dalle baldorie del Carnevale al rigore della Quaresima, seguita da altri travestimenti popolari tra cui l’Orso e la sua Accompagnatrice, la vecchia Bernarda che in una gerla trasporta un Poppante che spruzza la folla con il suo biberon pieno di vino e il Buffone Toni, l’Arlecchino di Grosio. Ad accompagnare questo parata ovviamente non mancano i carri, satirici o fiabeschi, che molto spesso mettono in scena momenti importanti della vita del paese. Clicca qui per maggiori dettagli

 
A Bormio il Carnevale si festeggia con il Podestà di Mat e la sua compagnia!Il Carneval Vecc di Grosio, uno dei più tradizionali e particolari della Valtellina

Il Carnevale in Alta Valtellina

Oltre a quello di Bormio, da non perdere il Carnevale di Livigno, pronto a farvi divertire nei giorni tra l'8 e il 13 febbraio con animazione per bambini, divertenti sfide tra le storiche contrade del paese e sfilata dei carri allegorici e delle mascherine. Domenica 11 febbraio, in Valfurva a S. Nicolò e in Valdisotto a Cepina, un pomeriggio di festa e divertimento per adulti e bambini. In Valdidentro, invece, la festa di Carnevale è prevista per domenica 18 febbraio ma il giorno precedente appuntamento con la tradizionale Sciata in Maschera.

In Aprica coriandoli sulle piste

Sabato 17 febbraio, in Aprica, va in scena il carnevale con una giornata ricca di appuntamenti. Alle 15.30, con ritrovo presso il Centro Direzionale, la sfilata in maschera e alle 19 la suggestiva Fiaccolata di Carnevale con distribuzione di vin brulè e chiacchiere. L'appuntamento è in loc. Campetti. Da segnalare inoltre la 13^ edizione della Festa par i Sciori, in programma il 15 febbraio nella contrada di San Pietro; in quest'occasione si potrà assistere alla festa in onore dei turisti che diventano protagonisti e testimoni di una fedelissima ricostruzione del passato con tanto di contradaioli in costume tradizionale affaccendando negli antichi mestieri. Una festa ricca di curiosi risvolti enogastronomici: saranno infatti offerti deliziosi dolci e bevande del passato. Visita il sito ufficiale di Aprica  

Il Carnevale a Sondrio, Valmalenco e Tirano

Nel capoluogo di provincia il Carnevale inizia sabato 3 febbraio al Cinema Excelsior dove verrà proiettato un film di animazione e al termine partirà il Corteo Reale. La partenza sarà dalla piazzetta Teresina Tua Quadrio in Garberia e quando il corteo raggiungerà piazza Campello avverrà la discesa dal campanile del Re e della Regina del Carnevale. Nel primo pomeriggio di domenica 4 febbraio avverrà la partenza ufficiale della sfilata dei carri allegorici dall’Oratorio San Rocco. I carri percorreranno le vie del centro cittadino e arriveranno in Piazza Garibaldi. In caso di maltempo, la manifestazione sarà rinviata a domenica 11 febbraio a partire dalle ore 14.

A Chiesa in Valmalenco, sabato 10 febbraio dalle 20 alle 24 al Palazzetto dello Sport, una serata di divertimento per celebrare il Carnevale; il giorno successivo, lungo le vie di Lanzada, la tradizionale sfilata di Carnevale. A Tirano, infine, dalle ore 14 di domenica 18 febbraio si celebra il tradizionale "Carneval Tiranes".

 
La tradizionale sfilata dei carri allegorici contraddistingue il Carnevale di SondrioSfilate in maschera, carri allegorici e tanta animazione per bambini: il Carnevale in Valtellina è per tutti i gusti

In Valchiavenna numerosi eventi per celebrare il Carnevale

La Valchiavenna festeggia il Carnevale con numerosi appuntamenti per adulti e bambini. Si comincia domenica 4 febbraio quando, nelle vie del suggestivo centro storico di Chiavenna, si tiene la consueta sfilata di Carnevale in maschera. A Campodolcino, domenica 11 e sabato 17 febbraio, appuntamento in oratorio con due giornate ricche di animazione, musica, giochi, divertimento per bambini e merenda per tutti! L'ingresso è libero. Sempre a Campodolcino, il 16 febbraio, alle 18.30, è prevista una camminata in notturna per adulti e bambini seguita dalla distribuzione di vin brulè, bevande calde e tante sorprese per i più piccoli. Visita il sito ufficiale della Valchiavenna