Bormio

Dove soggiornare

Alberghi

  1. 5
  2. 4
  3. 3
  4. 2
  5. 1

Dove mangiare

Gustare la bresaola della Valtellina. Un salume delizioso e salutare, garantito dal marchio IGP, prodotto secondo le severe regole del disciplinare di produzione e nel rispetto della tradizione. Assaggiare le mele IGP di Valtellina, nelle varietà Golden Delicious, Red Delicious e Gala, un prodotto eccellente che presenta tutte le caratteristiche della mela di montagna: croccante, profumata, aromatica e succosa. Scoprire nel sapore del formaggio Bitto l'aroma delle erbe di montagna o degustare il formaggio Valtellina Casera, semigrasso di latteria di antica tradizione.

Bormio

Pasqua in Valtellina con i bambini

Vorresti trascorrere la Pasqua con famiglia e bambini in Valtellina? La vacanza ideale per la famiglia tiene conto delle esigenze dei più piccoli. Occorre scegliere posti che siano adatti a loro, non troppo faticosi né impegnativi e soprattutto che piacciano e li facciano divertire. Sì dunque alla natura, agli agriturismi, alla montagna, agli eventi se prevedono attività vivaci e piacevoli.

 

Sport e natura ma anche il Parco delle Incisioni rupestri

La Valtellina è meta ideale per le vacanze in famiglia. Le attività e le iniziative da fare sono tante: dallo sci, Pasqua quest’anno è il 27 marzo quindi ci sarà ancora neve in montagna, alle passeggiate con le ciaspole, ad altri sport, passando per i bagni alle Terme e nelle piscine al coperto.

Tra le offerte segnaliamo: le escursioni in bici lungo il Sentiero Valtellina e la ciclabile della Valchiavenna o se il clima è favorevole una giornata in riva all’Adda o alla Mera. Se i vostri piccoli amano il movimento vivete d’estate come d’inverno, i tanti Baby park presenti nelle principali destinazioni turistiche della Valtellina come Aprica, Bormio, Livigno o Madesimo. In alternativa trascorrete una giornata alle fattorie didattiche o cogliete l’occasione dell’apertura straordinaria di Pasquetta al Parco delle Incisioni rupestri di Grosio visitando le antiche vestigia dei Castelli Medievali e la “Rupe Magna” la Roccia Incisa più grande delle Alpi. Sarete accompagnati dalle Guide del Parco, che vi sveleranno storia e curiosità nelle visite guidate gratuite.

 

A Bormio relax alle terme...

Anche il relax in Valtellina è in formato famiglia: alle Terme di Bormio con tante aree e giochi dedicati ai bambini. Ai piu piccoli sono dedicate tre vasche dove si possono divertire con getti e spruzzi d'acqua, due sono al coperto e una esterna. Inoltre, per i bimbi più temerari, c'è un acquascivolo di 60 mt dove potersi divertire.
Durante la stagione estiva, a disposizione di grandi e piccini anche il Giocagiardino, un parco giochi nel verde, dove divertirsi e rilassarsi anche fuori dall'acqua. Per le famiglie ci sono dei pacchetti specifici che permettono di entrare alla Terme risparmiando: sono i pacchetti famiglia creati per 2 adulti + bambini.

 

… o spettacoli di piazza all'insegna della tradizione

Se invece siete amanti della tradizione e preferite celebrare la Pasqua coi bambini ma senza rinunciare a fede e cultura imperdibile è l’appuntamento con i Pasquali di Bormio, una suggestiva sfilata che si ripete ogni anno secondo lontane tradizioni. Al suono festante delle campane i giovani del paese vestiti, con il tipico costume bormino, trasportano a spalla fino alla chiesa in piazza del Kuerc i ‘Pasquali’, vere e proprie opere d’arte a sfondo allegorico-religioso.
Al termine della processione, resa ancora più suggestiva dalla presenza di bambini, famiglie e gruppi folkloristici, tutti con i tradizionali costumi, una giuria designerà il migliore Pasquale. I carri rimarranno esposti in piazza del Kuerc fino al lunedì di Pasquetta.

 

A Chiavenna una Pasqua di fede

A Chiavenna, infine, la sera del Venerdì Santo, si tiene la processione di fede.  Al calar del sole, la via principale del paese si veste di drappi e ceri per accompagnare la sfilata dei confratelli che vestiti con lunghe tuniche nere portano in mano oggetti antichi per rievocare i momenti più importanti della passione di Cristo.
Al loro seguito un lungo corteo di fedeli, sacerdoti, chierichetti, seguiti dalla banda cittadina e scortata da carabinieri in divisa storica. È l’opportunità per scoprire per tutta la famiglia un lato suggestivo della cultura locale, nella quale storia e fede si fondono in modo profondo.