IL SENTIERO DEL VIANDANTE ENTRA IN VALTELLINA

Il famoso itinerario di trekking che costeggia la sponda orientale del lago di Como entra a far parte anche della Valtellina! Il percorso ha infatti un nuovo tratto, quello che dal santuario della Madonna di Valpozzo a Piantedo porta a Delebio (6 km), con l'obiettivo in futuro di prolungarlo fino a Morbegno. 
Il Sentiero del Viandante, celebre via commerciale che portava dal Milanese alla Svizzera, inizia ad Abbadia Lariana e costeggiando la sponda del lago, tra bellezze artistiche e naturali, tocca numerose località di punta del territorio tra cui Varenna, Mandello e Colico. 
Avendo una lunghezza di oltre 45 km, l'itinerario deve essere percorso a tappe, il cui numero è variabile a seconda del proprio livello di allenamento. Grazie alle sue frequenti intersezioni con la linea ferroviaria, è possibile percorrere una tappa alla volta ritornando in treno al punto di partenza. Le quote modeste e l'eccellente esposizione del sentiero rendono l'itinerario percorribile in tutte le stagioni anche se, considerando il clima, i periodi migliori sono la primavera e l'autunno.

 
Il sentiero del viandante costeggia la sponda orientale del lago di Como prima di giungere in Valtellina

3 settembre: programma inaugurazione del Sentiero del Viandante in Valtellina

  • ore 14.15: ritrovo presso il parcheggio sottostante il Santuario di Valpozzo a Piantedo e trasferimento in bus navetta a Delebio;
  • ore 14.30: taglio del nastro in loc. Basalùn a Delebio, inizio della passeggiata guidata alla scoperta delle bellezze storiche e ambientali del territorio;
  • ore 17.30: arrivo a Valpozzo e visita illustrata del Santuario. A seguire un piccolo rinfresco a tutti i partecipanti. 
 
Il Santuario della Madonna di Valpozzo, a Piantedo, è uno dei siti che si possono visitare durante il sentiero del viandanteIl Sentiero del Viandante percorre l'antica via commerciale che dal Milanese portava in Svizzera
 
Classica segnaletica del sentiero del viandante, famoso itinerario di trekking in LombardiaAutunno e primavera, considerando il clima, sono le stagioni migliori per intraprendere il sentiero del viandante