placeholder

Giro dei laghi di Cancano

Itinerario

Cancano - Diga di San Giacomo - Ristoro Val Fraele - San Giacomo di Fraele - Ristoro San Giacomo - Diga di San Giacomo - Ristoro Solena - Diga di Cancano – Cancano

Dati tecnici percorso:

 
  • Segnaletica lungo l'itinerario: 199 - 199.1
  • Luogo e quota partenza/arrivo: p. .a. Cancano (1950 m)
  • Quota massima: 1970 m s.l.m.
  • Dislivello tot. salite: 100 m
  • Dislivello tot. discese: 100 m
  • Km totale salite: 3 km
  • Km totale discesa: 3,6 km
  • Km totale tratto in piano: 13 km
  • Km totali: 19,6 km
  • Tempo di percorrenza: 2-3 h
  • Pedabilità delle salite: 100%
  • Impegno fisico: ●○○○○
  • Difficoltà tecnica: ●○○○○
 
 

Il percorso è immerso nello splendore del Parco Nazionale dello Stelvio e ideale per una giornata in mountain bike con tutta la famiglia, come il precedente itinerario n. 24. E’ una pedalata tutta su strada sterrata pianeggiante lunga quasi 20 km con la possibilità di usufruire di vari ristori e altrettante aree attrezzate. Qui viene proposto con un tracciato a forma di “otto”, dando quindi modo di alternare le vedute dei paesaggi che via via si susseguono. Nei tratti a sud dei laghi ammiriamo le Cime di Sumbraida, del Monte Cornaccia e del Piz Murtarol, mentre in quelli che seguono le sponde nord lo sguardo spazia dalle inconfondibili Cime di Plator agli imbocchi della Val Pettine e della Valle Alpisella fino alla Valle del Gallo che si perde all’orizzonte. La strada è preclusa al traffico automobilistico solo d’estate e in certe fasce orarie, consentendo in questo caso di assaporare ancor di più pace e tranquillità.

L’ampio parcheggio sopra la diga di Cancano (1950 m) è il punto di partenza: si segue il segnavia del percorso n. 199 che va pianeggiante verso sinistra e, con qualche lieve salita, si giunge alla diga di San Giacomo che si attraversa per proseguire sull’altra sponda in direzione nord-ovest verso il Ristoro Val Fraele (segnavia n. 199.1). Si giunge a San Giacomo di Fraele, in fondo ai laghi, dove c’è un’ampia area attrezzata, si gira verso sud, si passa davanti al bivio per la salita della Val Alpisella e si giunge nella zona forse più bella di tutto l’itinerario nel punto in cui sbocca la Val Pettini e dove si incontra il ristoro San Giacomo. Il ritorno inizia con una leggera salita, prosegue verso est, riattraversa la diga di San Giacomo e torna a Cancano dalla sponda nord. Dopo il Ristoro Solena si scende e si attraversa l’imponente sbarramento per tornare al punto di partenza.

Tipo di terreno in percentuale (asfalto, sterrato, sentiero)

 

Profilo altimetrico:

 
 

Testo e dati a cura di: Federico Pollini

Foto percorso:

I laghi di Cancano dal Monte delle Scale
I laghi di Cancano dal Monte delle Scale
Pedalando verso la diga di San Giacomo
Pedalando verso la diga di San Giacomo
Zona San Giacomo di Cancano
Zona San Giacomo di Cancano
Taglio del fieno nei prati di San Giacomo
Taglio del fieno nei prati di San Giacomo
Sponda Nord del Lago di Cancano
Sponda Nord del Lago di Cancanoverso i laghi di Cancano
Verso i laghi di Cancano
Verso i laghi di Cancano
Molti bikers al Ristoro San Giacomo
Molti bikers al Ristoro San Giacomo
Zona San Giacomo di Cancano
Zona San Giacomo di Cancano
Zona San Giacomo di Cancano
Zona San Giacomo di Cancano