Parchi e Riserve Naturali

 

Entrate in un’oasi verde nel cuore delle Alpi. Oltre la metà del territorio della Valtellina accoglie parchi e riserve naturali. Meta eccezionale tutta da scoprire è il Parco Nazionale dello Stelvio, il più grande dell’Arco Alpino. Attraverso percorsi segnalati potete incontrare cervi, caprioli, camosci, stambecchi, volpi, ermellini e marmotte, mentre in volo si librano aquile reali, falchi e gipeti. Area protetta di grande pregio è il Parco delle Orobie Valtellinesi il cui simbolo è il gallo cedrone. C’è, poi, un ospite d’eccezione: è un orso bruno che vive all'Osservatorio eco-faunistico alpino dell'Aprica, in una “casa” di 25 mila metri quadrati, all’interno della quale si snoda un sentiero didattico-naturalistico attrezzato che porta a vedere animali di difficile osservazione in natura. Nei pressi di Aprica c'è anche la Riserva Naturale di Pian Gembro con alcune rare specie botaniche. Se la Riserva Naturale della Val di Mello vi stupirà per la bellezza dei paesaggi racchiusi da verticali  pareti rocciose di ghiandone, un granito adatto all'arrampicata, nel fondovalle trovate la Riserva Naturale del Pian di Spagna e del Lago di Mezzola, un punto di incontro tra lago di Como, Valtellina e Valchiavenna. La riserva ospita una ricchissima avifauna e regale notevoli suggestioni paesaggistiche.

Riserva Naturale di Pian Gembro

 
  La Riserva Naturale di Pian Gembro sorge su una torbiera di origine glaciale, a breve distanza da Aprica

La Riserva Naturale Parziale Botanica di Pian Gembro sorge su una torbiera di origine glaciale a pochi passi da Aprica.

Qui è possibile osservare specie vegetali rare tipiche dei periodi post glaciali e di particolare interesse botanico come il Mirtillo di palude, l’Andromeda polifolia e l’Equiseto. Inoltre è possibile visitare gratuitamente un’aula didattica all’interno della quale sono allestiti alcuni paludari che ospitano specie animali e vegetali tipiche degli ambienti umidi come piante carnivore, insetti, rane, rospi, salamandre e tritoni crestati.

La Riserva e l’Aula didattica sono visitabili liberamente o con visite guidate. Infine presso l’Agriturismo “Li Spondi”, nei pressi dell’Osservatorio, potrete scoprire come nascono formaggio, burro, uova e latte, visitare la fattoria e acquistare prodotti locali.

Contatti:

Ufficio turistico Aprica +39 0342 746113
Corso Roma, 150 - 23031 Aprica
dott. Bernardo Pedroni +39 349 3516831
info@apricaonline.com

Agriturismo “Li Spondi”
Tel. +39 339 1924482
Mandy82@tiscali.it


FOTO: