Pesca sportiva

Tra torrenti, laghi e fiumi di pura bellezza

 

La Valtellina è la meta ideale per gli amanti della pesca sportiva grazie ai suoi tre fiumi principali, Adda, Mera e Spool, i suoi 110 laghi alpini, 220 torrenti e 24 bacini artificiali che ne fanno il più importante bacino idrografico italiano, secondo solo all'intera Valle d'Aosta. 

Con un unico permesso, possibilità di accedere a 1250 km di acque pescabili, 74 km di zone riservate alla pesca a mosca e alla pesca con gli artificiali, senza dimenticare i tratti turistici per i pescatori più impazienti e le aree riservate alla pesca per i più piccoli.

Cosa si pesca in Valtellina

Pesca in Valtellina vuol dire anzitutto temolo (pesce che predilige fiumi e torrenti limpidi, con acque ben ossigenate) e trota fario, poi salmerino alpino e marmorata, con quest'ultima che può raggiungere dimensioni ragguardevoli ed è una varietà caratteristica ed esclusiva dei bacini fluviali adriatici subalpini italiani e sloveni. 

Permesso di pesca e info utili

Il permesso di pesca in Valtellina può essere acquistato online oppure in uno dei punti vendita autorizzati della provincia di Sondrio.

Scopri dove acquistare il permesso, le zone di pesca e tutte le informazioni utili sulla pesca in Valtellina sul sito dell'Unione Pesca della Provincia di Sondrio

Apertura di stagione 2020

La stagione della pesca sportiva in Valtellina comincia ufficialmente domenica 24 maggio 2020.

Si informa inoltre che:
dalle ore 6.00 di domenica 24/05 sarà consentito l’esercizio della pesca nelle acque in concessione ad U.P.S., compresi i bacini di Livigno e della Val di Lei con ogni tecnica ammessa, compresa la pesca del temolo nelle acque in cui è consentito;

l’apertura dei laghi alpini, gli altri bacini artificiali ed i loro affluenti, sarà consentita da domenica 7 giugno;

la pesca sarà consentita nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica, oltre il martedì nelle zone di fascia “D” e nel lago di Livigno e nel bacino della Val di Lei;

la pesca con permessi giornalieri con catture sarà consentita dal giorno 25 maggio nel Lago di Livigno e nel bacino della Val di Lei e da domenica 5 luglio nelle restanti acque in concessione

SI RACCOMANDA A TUTTI IL RISPETTO DELLE REGOLE DI DISTANZIAMENTO SOCIALE E L'OBBLIGO DI INDOSSARE LA MASCHERINA PROTETTIVA