Musei

 

Se siete in Valtellina e se programmate un viaggio in questo bellissimo territorio, non potete perdere una visita ai musei locali: ricchi di spunti e curiosità, raccolgono tutte le testimonianze della storia, dell’arte e della tradizione locale. Per esempio, il Museo Valtellinese di Storia e Arte di Sondrio con dipinti seicenteschi e grandi tele del Settecento comprese quelle di Pietro Ligari, il più importante pittore valtellinese. Fate un salto alla collegiata di San Lorenzo di Chiavenna: qui c'è il Museo del Tesoro, famoso soprattutto per la “Pace di Chiavenna”, una preziosa copertina di evangeliario dell'undicesimo secolo. Il museo conserva anche un vasto corredo di paramenti e arredi sacri oltre a un raro codice musicale dell'Undicesimo secolo. Non meno importanti sono i musei etnografici che vi portano alla scoperta delle tradizioni popolari valtellinesi. Qualche esempio? Il Museo Civico di Bormio nel seicentesco Palazzo De Simoni, il Museo Etnografico Tiranese. 

Vai a Cultura

Livigno

Livigno
 

Livigno (1816 m s.l.m.)- al centro delle Alpi Retiche, fra lo Stelvio e il Bernina. Di proprietà della Contea di Bormio, Livigno ottenne l'autonomia amministrativa nel 1816. I benefici doganali, già sanciti da Napoleone e dell'Austria, furono confermati nel 1948 quando fu istituita la zona extra doganale. E' il secondo comune più elevato d'Italia, da qui Piccolo Tibet, e oggi è un punto di riferimento per lo shopping legato alle grandi marche: dall'abbigliamento all'elettronica e non solo. La vallata  (15 km) lungo la quale si snoda Livigno è
attraversata dallo Spöl (Aqua Granda), affluente dell'Inn, a sua volta del Danubio. La stagione invernale va da novembre a maggio. Grazie anche a impianti di risalita e piste moderne e all’avanguardia, Livigno è considerata una delle eccellenze a livello Europeo. Ricca di opportunità anche la stagione estiva: paradiso per gli appassionati di montagna e di mountain bike alla ricerca di paesaggi mozzafiato. Fitness e sport anche indoor all'Aquagranda, impianto all'avanguardia dotato di palestre attrezzatissime e un'ampia piscina. Arte e cultura trovano piena espressione nella parrocchiale della Natività di Maria Vergine (1477), nella chiesa di S. Antonio (1589) e nella chiesa di San Rocco (1591) nonché nelle "tee", caratteristiche dimore dal valore inestimabile.

Info: www.livigno.eu

Musei

  1. Mus! Museo di Livigno e Trepalle

    Via Domenion, 51/53 - 23030
    Livigno (So)
    Tel: 0342 970296
    Cell: 335 1665784
    mus@livigno.eu

Dove mangiare

Gustare la bresaola della Valtellina. Un salume delizioso e salutare, garantito dal marchio IGP, prodotto secondo le severe regole del disciplinare di produzione e nel rispetto della tradizione. Assaggiare le mele IGP di Valtellina, nelle varietà Golden Delicious, Red Delicious e Gala, un prodotto eccellente che presenta tutte le caratteristiche della mela di montagna: croccante, profumata, aromatica e succosa. Scoprire nel sapore del formaggio Bitto l'aroma delle erbe di montagna o degustare il formaggio Valtellina Casera, semigrasso di latteria di antica tradizione.

Altre attività Livigno