Chiese

 

Scoprite le oltre 500 chiese della Valtellina: fanno parte del paesaggio come i vigneti, i torrenti e le montagne. Perché non immaginate un itinerario alla scoperta di questi gioielli d’arte della Valtellina? Cominciate dalla rinascimentale Basilica della Madonna di Tirano edificata sul luogo dell'apparizione della Beata Vergine al tiranese Mario Omodei (anno 1504).  Dopo fate un salto a Chiavenna dove sorge la collegiata di San Lorenzo con una fonte battesimale in pietra ollare con figure  a mezzo rilievo che reca la data 1156; a Morbegno c'è il Santuario rinascimentale della Beata Vergine Assunta. Non dimenticate il tempietto di San Fedelino sul lago di Mezzola costruito attorno al decimo secolo, il Santuario della Santa Casa di Loreto a Tresivio  e i resti dell’Abbazia di S. Pietro in Vallate a Cosio Valtellino , mentre nei pressi di Sondrio c'è il Santuario della Madonna della Sassella: domina su uno sperone roccioso tra i vigneti terrazzati da cui nasce l'omonimo vino Valtellina Superiore DOCG.

Vai a Cultura

Valdisotto

 

Valdisotto (1139 m s.l.m.)  - antico e strategico passaggio militare data la sua collocazione geografica (da visitare il Forte Venini), la Valdisotto, fino al 1797, segue le sorti di Bormio. Ancora oggi con Bormio, con le piste e gli impianti del Vallecetta, e con la Valdidentro, con quelli del monte di San Colombano, condivide una delle più importanti ski area della provincia di Sondrio. Se Bormio e Valdidentro sono patria di acque termali e curative, Valdisotto produce una delle acque minerali più famose al mondo: Levissima. Una natura intensa quella di Valdisotto, stravolta dagli eventi calamitosi del 1987. Nonostante il dramma, ambiente e paesaggio, pur mutando, hanno riacquistato tutto il loro fascino. Sci e natura con la Riserva Naturale del Paluaccio, ma anche raffinata cultura alpina. Merita una visita la chiesa di S. Bartolomeo de Castelàz, in stile romanico, con tre interessanti cicli pittorici e scavi archeologici che hanno riportato alla luce le fondamenta dell’abside primitiva. Da vedere a Cepina: la parrocchiale dell’Assunta e l’attiguo settecentesco ossario decorato all’esterno con affreschi di Pietro Ligari, la parrocchiale di Santa Maria Maddalena che conserva un trittico del 1590 di C. Valorsa e la chiesa di Santa Lucia con altri affreschi del Valorsa.

Info:  www.bormio.eu /  www.visitvaldisotto.it   

Uffici Informazioni

  1. APT Sondalo – Tria Lilia

    Sondalo
    Tel: +39 0342 801816
    info.sondalo@bormio.eu

  2. Ufficio Turistico Valdisotto

    Valdisotto
    Tel: +39 0342 950166
    info.valdisotto@bormio.eu

Dove mangiare

Gustare la bresaola della Valtellina. Un salume delizioso e salutare, garantito dal marchio IGP, prodotto secondo le severe regole del disciplinare di produzione e nel rispetto della tradizione. Assaggiare le mele IGP di Valtellina, nelle varietà Golden Delicious, Red Delicious e Gala, un prodotto eccellente che presenta tutte le caratteristiche della mela di montagna: croccante, profumata, aromatica e succosa. Scoprire nel sapore del formaggio Bitto l'aroma delle erbe di montagna o degustare il formaggio Valtellina Casera, semigrasso di latteria di antica tradizione.

Altre attività Valdisotto