Parchi e Riserve Naturali

 

Entrate in un’oasi verde nel cuore delle Alpi. Oltre la metà del territorio della Valtellina accoglie parchi e riserve naturali. Meta eccezionale tutta da scoprire è il Parco Nazionale dello Stelvio, il più grande dell’Arco Alpino. Attraverso percorsi segnalati potete incontrare cervi, caprioli, camosci, stambecchi, volpi, ermellini e marmotte, mentre in volo si librano aquile reali, falchi e gipeti. Area protetta di grande pregio è il Parco delle Orobie Valtellinesi il cui simbolo è il gallo cedrone. C’è, poi, un ospite d’eccezione: è un orso bruno che vive all'Osservatorio eco-faunistico alpino dell'Aprica, in una “casa” di 25 mila metri quadrati, all’interno della quale si snoda un sentiero didattico-naturalistico attrezzato che porta a vedere animali di difficile osservazione in natura. Nei pressi di Aprica c'è anche la Riserva Naturale di Pian Gembro con alcune rare specie botaniche. Se la Riserva Naturale della Val di Mello vi stupirà per la bellezza dei paesaggi racchiusi da verticali  pareti rocciose di ghiandone, un granito adatto all'arrampicata, nel fondovalle trovate la Riserva Naturale del Pian di Spagna e del Lago di Mezzola, un punto di incontro tra lago di Como, Valtellina e Valchiavenna. La riserva ospita una ricchissima avifauna e regale notevoli suggestioni paesaggistiche.

Vai a Natura e paesaggi

Livigno

Livigno
 

Livigno (1816 m s.l.m.)- al centro delle Alpi Retiche, fra lo Stelvio e il Bernina. Di proprietà della Contea di Bormio, Livigno ottenne l'autonomia amministrativa nel 1816. I benefici doganali, già sanciti da Napoleone e dell'Austria, furono confermati nel 1948 quando fu istituita la zona extra doganale. E' il secondo comune più elevato d'Italia, da qui Piccolo Tibet, e oggi è un punto di riferimento per lo shopping legato alle grandi marche: dall'abbigliamento all'elettronica e non solo. La vallata  (15 km) lungo la quale si snoda Livigno è
attraversata dallo Spöl (Aqua Granda), affluente dell'Inn, a sua volta del Danubio. La stagione invernale va da novembre a maggio. Grazie anche a impianti di risalita e piste moderne e all’avanguardia, Livigno è considerata una delle eccellenze a livello Europeo. Ricca di opportunità anche la stagione estiva: paradiso per gli appassionati di montagna e di mountain bike alla ricerca di paesaggi mozzafiato. Fitness e sport anche indoor all'Aquagranda, impianto all'avanguardia dotato di palestre attrezzatissime e un'ampia piscina. Arte e cultura trovano piena espressione nella parrocchiale della Natività di Maria Vergine (1477), nella chiesa di S. Antonio (1589) e nella chiesa di San Rocco (1591) nonché nelle "tee", caratteristiche dimore dal valore inestimabile.

Info: www.livigno.eu

Dove mangiare

Gustare la bresaola della Valtellina. Un salume delizioso e salutare, garantito dal marchio IGP, prodotto secondo le severe regole del disciplinare di produzione e nel rispetto della tradizione. Assaggiare le mele IGP di Valtellina, nelle varietà Golden Delicious, Red Delicious e Gala, un prodotto eccellente che presenta tutte le caratteristiche della mela di montagna: croccante, profumata, aromatica e succosa. Scoprire nel sapore del formaggio Bitto l'aroma delle erbe di montagna o degustare il formaggio Valtellina Casera, semigrasso di latteria di antica tradizione.

Altre attività Livigno