Palazzo Salis

Importante palazzo nobiliare privato del XVI - XVII secolo 

 

Nel cuore storico di Tirano, Palazzo Salis nasce da una impressionante ristrutturazione iniziata nel 1637 e completata nei primi anni del 1700, durante la quale da 4 palazzi del 1500 ne nasce uno unico, di oltre 6.000 mq.

Da sempre di proprietà della famiglia Salis (oggi Conti Sertoli Salis), Palazzo Salis è dagli inizi del 1900 sotto il vincolo paesaggistico della Soprintendenza che ne ha supervisionato gli ultimi importanti restauri, riportandolo allo splendore originale.
Aperto al pubblico da una decina di anni, la visita avviene in tutta sicurezza lungo un circuito a senso unico e ben ventilato di 10 sale riccamente affrescate in prevalente stile barocco, con parti ancora rinascimentali, e abbellite da importanti stucchi, come l’imponente camino nel famoso Saloncello.

La visita include anche la cappella dedicata a S. Carlo Borromeo (1612) e il giardino all’italiana segreto, e avviene in assoluta autonomia con l’ausilio di smart audioguide disinfettate dopo e prima di ogni utilizzo. Per i gruppi è prevista su prenotazione una guida  o più guide personali, a seconda del numero di partecipanti.

Palazzo Salis: biglietti e orari di apertura estate 2020

Palazzo Salis è aperto al pubblico da aprile a fine ottobre, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 16.30 (ultimo ingresso alle ore 16). In agosto il palazzo è aperto anche di domenica.

Il biglietto di ingresso costa 8 euro ed è possibile prenotare visite di gruppo.

AGOSTO 2020
Per tutto il mese saranno esposte in via eccezionale  le 4 opere di Cesare Ligari (1716-1770) legate alle favole di Ovidio, ovvero : Medea e Esone, Medea e Giasone (1752), Pigmalione e Galatea e Apollo e Marsia (1755). Le opere sono inserite nel percorso museale.

Per maggiori informazioni: www.palazzosalis.com