Salita a Bormio 2000

placeholder

Spettacolare scenario di una tappa del Giro d’Italia 2004 che vide l’esplosione di Damiano Cunego vincitore del Giro nello stesso anno.

 

La salita a Bormio 2000 permettere di raggiungere uno dei più begli affacci panoramici sulla conca di Bormio.

Dal centro abitato la strada si inerpica con 13 tornanti che permettono di coprire un dislivello di 735 metri con una pendenza piuttosto regolare. Solo verso la metà dell’ascesa l’ascensione si fa più ardua, con una punta massima del 14% di pendenza. I 10 chilometri di percorso permettono di raggiungere la quota di 1935 metri.

Il percorso si sviluppa tra pascoli e bei boschi di abete rosso interrotti da radure e maggenghi. Salendo il panorama si apre sempre più su Bormio e sulle frazioni di Valdidentro e Valdisotto che si affacciano sulla piana bormina.

Qui si compie l’incontro tra i due sport di più antica e consolidata tradizione dell’Alta Valtellina: lo sci e il ciclismo. La salita “al 2000” è stata infatti protagonista del giro d’Italia del 2004 così come la famosa pista “Stelvio” è stata campo di gara di due mondiali di sci e della ormai tradizionale gara di discesa libera di coppa del mondo della fine di dicembre. 

enjoy stelvio valtellina

Grazie all'iniziativa Enjoy Stelvio Valtellina diversi passi alpini, tra cui la salita a Bormio 2000, vengono chiusi al traffico motorizzato e riservati così agli appassionati.

Per maggiori info sulle chiusure previste da giugno a settembre 2022 visita https://www.valtellina.it/it/eventi/bormio/chiusura-passi-alpini

Profilo altimetrico