Parco archeologico botanico del Paradiso

 

Il parco botanico-archeologico del Paradiso, istituito nel 1955, è formato da due colli, il "Paradiso" e il "Castellaccio", che si trovano al margine orientale di Chiavenna in una magnifica posizione panoramica, sia sulla città sia sul territorio circostante. Dalla "Ca´ Rossa" si aprono allo sguardo i più vari ed interessanti scorci panoramici sul centro storico, sul complesso di San Lorenzo e sulla zona dei crotti di Pratogiano.
Il parco, compreso nella più ampia area protetta della riserva naturale "Marmitte dei giganti”, è custodito e visitabile ad orario o su prenotazione. Numerose sono le attrattive che ne giustificano una visita: singolari aspetti ambientali, strapiombanti rocce levigate, varietà botaniche di fiori e piante, specie rare e vegetazione esotica, un percorso botanico didascalizzato, svariati resti archeologici e storici come ruderi delle vecchie mura e della rocca, manufatti artistici ed architettonici in pietra ollare, pavimentazioni in "botòn" e la Caurga, il Torrione, con la sezione naturalistica del Museo della Valchiavenna.

Per maggiori informazioni, clicca qui