Val Zebrù

La Val Zebrù è probabilmente la più caratteristica delle valli del Parco Nazionale dello Stelvio per la sua natura incontaminata ricca di flora e fauna: in questa valle è facile avvistare animali come il gipeto e, soprattutto, i cervi che fanno della Val Zebrù una delle zone ideali per ascoltare il potente bramito del cervo durante la stagione degli amori.

Trekking in Val Zebrù fino alla Baita del Pastore

Si inizia dal parcheggio di Niblogo 1600 m segnavia n. 529 su una bella strada sterrata pianeggiante. Ben presto si arriva al Ponte Tre Croci e proseguendo verso sinistra, ci si inoltra in salita nella valle passando dai maggenghi di Zebru' di Fuori e Zebru' di Dentro 1860 m.

Proseguendo incontriamo le baite di Chitomas e di Pramighen fino ad arrivare al Rifugio Campo, per poi continuare su un tratto di salita più impegnativa fino alla nostra meta: la Baita del Pastore, situata a 2160 m. Facciamo ritorno per la stessa strada in tutta tranquillità.

Profilo escursione

Partenza/arrivo: parcheggio Niblogo (Madonna dei Monti)
quota minima: 1570 m
quota massima: 2168 m
lunghezza: 17 Km 726 m
pendenza salita: 30%
dislivello salita: 665 m
pendenza discesa: 16%
dislivello discesa: 688 m
periodo: giugno - ottobre