Le Torri di Fraele

Situate all’imbocco dell’omonima valle, le Torri di Fraele (1930 m) furono costruite nel 1391 durante il dominio visconteo con l'obiettivo di proteggere il territorio dell'Alta Valtellina da possibili invasioni. Da sempre hanno rivestito un importante ruolo strategico, essendo situate lungo la “Via Imperiale d’Alemagna”, una delle vie di comunicazione principale per i traffici commerciali tra Bormio e l’Engadina. Nei primi anni del XVI secolo furono lo scenario di diversi scontri militari che portarono nel 1513 alla loro distruzione. 

Grazie ad alcuni importanti interventi di restauro nel secolo scorso, le torri di Fraele sono ancora oggi visibili.

Le Torri di Fraele oggi...

Le torri sono oggi un punto d’interesse sia per la loro storia che dal punto di vista paesaggistico, godendo infatti di una splendida vista sulla Valdidentro e sulle montagne dell'Alta Valtellina. Sono raggiungibili seguendo i tornanti della strada di Cancano (meta sempre più ambita anche dagli amanti del ciclismo su strada) e sono un ottimo punto di partenza per diversi itinerari di trekking (es. Croce del Monte Scale) e di mtb (es. laghi di Cancano).   

La splendida vista dalle Torri di Fraele sul ghiacciaio della Cima Piazzi

Info Point


Piazza IV Novermbre, 1
Tel. +39 0342 985331
E-mail: info.valdidentro@bormio.eu
Sito: www.bormio.eu