Passo Gavia

placeholder

Itinerario

Santa Caterina Valfurva - Rifugio Plaghera - torrente dell'Alpe - Rifugio Bemi - Passo Gavia

Dati tecnici percorso

Km totali: 13,5 km
Luogo e quota partenza: Valfurva (1734 m)
Luogo e quota arrivo: Passo Gavia (2618 m)
Dislivello totale: 884 m
Pendenza media: 6,5 %

DESCRIZIONE

Il Passo Gavia è, dopo lo Stelvio, il passo alpino più alto d’Italia (2.652 m s.l.m) e mette in collegamento la Valtellina con Ponte di Legno, in provincia di Brescia.

Da S. Caterina Valfurva la salita che conduce al Passo Gavia guadagna circa 900 metri di dislivello in poco più di 13 chilometri, con una pendenza media del 6.5% e con diversi tratti semplici e pedalabili intervallati con altri decisamente impegnativi. Il versante bresciano da Ponte di Legno, invece, è il più difficile: lungo i 18 km di strada infatti si raggiunge anche una pendenza del 12% con un dislivello complessivo di circa 1.380 metri. 

Più volte “Cima Coppi” del Giro d’Italia, il Passo Gavia è entrato di diritto nella storia del ciclismo con la celebre tappa del 5 giugno 1988 quando, sotto una fitta nevicata e temperature sotto lo zero, l’olandese Johan Van der Velde, che era in fuga verso l’arrivo a Bormio, affrontò il Gavia vestito solo con una maglietta di cotone, rischiando l’assideramento. 

Profilo altimetrico

Fonte: Salite.ch