Il Passo Stelvio da Bormio

placeholder

Uno dei passi alpini che ha scritto la storia del ciclismo su strada

 

Il Passo dello Stelvio è il valico automobilistico più alto in Italia ed è considerato uno dei passi leggendari per gli amanti del ciclismo su strada. I suoi famosi tornanti immersi nel Parco Nazionale dello Stelvio lo rendono una delle salite epiche da affrontare per tutti gli appassionati di ciclismo.

l'itinerario

Bormio - Primo tornante - Bivio per Livigno - Bivio per Bagni Vecchi - Bar National Park - Bocca del Braulio - Terza Cantoniera - Oratorio S. Ranieri - Bivio Giogo S.ta Maria - Passo dello Stelvio

Dati tecnici percorso

Km totali: 21,5 km
Luogo e quota di partenza: Bormio (1225 m)
Luogo e quota di arrivo: Passo dello Stelvio (2758 m)
Dislivello totale: 1533 m
Pendenza media: 7,1 %

Il Passo dello Stelvio da Bormio: un must per gli amanti del ciclismo su strada

La Cima Coppi. Una salita che ha fatto la storia del ciclismo e che va affrontata con il massimo rispetto. 21,5 km di ascesa costante, non impossibile dal punto di vista delle pendenze (7,1% quella media, 11 quella massima). La lunghezza della salita alla fine si fa sentire se si considera che si passa dai 1.225 m di Bormio ai 2.758 m del Passo dello Stelvio dove, in estate, si pratica lo sci estivo. La strada mette in collegamento la Valtellina con la provincia autonoma di Bolzano. Appena più sotto al passo, nel versante valtellinese, la strada incrocia il Passo dell’Umbrail che porta in Engadina (Svizzera). 

Quello che balza subito agli occhi, dopo pochi chilometri di salita, è il grande numero di tornanti (40 da Bormio, 48 dall'Alto Adige) di un’opera progettata e costruita ai primi dell’800. Un panorama da lasciare a bocca aperta subito dopo la 2^ Casa Cantoniera, quando si gira sul versante della montagna che apre sulla Valle del Braulio e svela il muro di tornanti poco sopra.

Su questa salita ci sono passati tanti campioni del ciclismo. Una delle prime volte fu quella del 1953 con Fausto Coppi vincitore a Bormio. Nel 1975, il Giro d’Italia si concluse proprio sulla cima dello Stelvio con il successo finale di Fausto Bertoglio. Negli anni la corsa rosa è transitata più volte ed ha visto protagonisti tanti campioni come Marco Pantani, Claudio Chiappucci e Miguel Indurain. Nel 2012, nuovo arrivo sul passo e successo per il belga Thomas De Gendt, al termine di un’azione nata nella discesa del Mortirolo.

Il passo dello Stelvio è di norma aperto da fine maggio ad ottobre ed anche nei mesi più caldi può capitare di trovare la neve. SITUAZIONE APERTURA PASSI

Profilo altimetrico

Fonte: Salite.ch