La Riserva del Paluaccio di Oga

Nel Parco Nazionale dello Stelvio, la Riserva del Paluaccio di Oga

 

Situata all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, la Valdisotto presenta un'area di particolare rilevanza dal punto di vista ambientale: la Riserva del Paluaccio di Oga

Si tratta di un ambiente di torbiera di notevole interesse naturalistico e soprattutto botanico e vegetazionale. Istituita nel 1983, la riserva ricopre una superficie di oltre 30 ettari e conserva una molteplicità di ambienti di notevole interesse naturalistico come torbiera bassa e intermedia, prati torbosi, praterie a nardo, aree boschive. Tra le singolarità più suggestive della riserva, la presenza della Drosera rotundifolia, una pianta carnivora il cui insediamento è stato favorito dalla scarsa disponibilità di nutrienti del suolo.

L’aspetto più facilmente osservabile tipico dell’ambiente di torbiera sono però le cupole disegnate dai dossi di sfagno (genere di muschio in continuo accrescimento).

Il Paluaccio di Oga: curiosità

Scientificamente rilevante è la funzione di archivio naturale svolto dalla riserva. Gli oltre nove metri di torba hanno infatti consentito di risalire alla complessa storia del Paluaccio e di trarre utili deduzioni sull’ambiente naturale circostante. L’origine della torbiera (che risale a circa 13000 anni fa) testimonia la sicura presenza di aree boscate intorno alla riserva, facendo quindi anteporre a tale periodo la scomparsa dei ghiacciai quaternari dalla conca del Bormiese.

Per maggiori informazioni, clicca qui

Ufficio turistico


Pro Loco di Valdisotto
Via Roma, 55
Tel. +39 0342 950166
E-mail: info.valdisotto@bormio.eu
Sito: www.bormio.eu